Editoriale #8 * Buoni Propositi

Buon anno!

Ma a chi sto scrivendo? Se va bene vi sveglierete fra quattro o cinque ore impastati nei postumi di un anno finito (male). Vi sveglierete come pugili dopo un K.O. massaggiandovi le tempie come i peggiori maghi di Las Vegas e provando a ricordare chi vi ha riaccompagnato a casa… sempre che siate a casa.

Io scrivo ai “voi” del futuro che leggeranno queste righe del passato, tentando una comunicazione spazio-temporale per farvi una delle domande più scomode di questo secolo e quello passato:
Quali sono i vostri propositi per il 2017?

Magari vi chiederete perché una domanda tanto banale debba essere scomoda. Semplicissimo. Perché i buoni propositi sono l’illusione proiettata da una società che ci fa correre a perdifiato per raggiungere obiettivi sempre più lontani, sempre più difficili, in un’ottica carrieristica che non prevede fallimenti.
E ci proviamo, eh, perché ci proviamo a segnarli a penna sulla lista questi propositi, ma già consapevoli che, se il fato ci arride, riusciremo a spuntare a malapena il punto cinquantotto: fare un salto dalla nonna Luigia… e quel giorno non sarà neanche in casa.

Rotoli, papiri, di punti mentali avviluppati a caso nelle menti per riassumere i nostri desideri, i nostri sogni, le nostre speranze.
E allora eccone alcuni di queste inutili e vane profezie:

  • Riordinare il garage
  • Cambiare il televisore
  • Iscriversi a tango
  • Far iscrivere mio marito a tango
  • Ritentare con nonna Luigia
  • Laurearsi a febbraio
  • Non toccare mai più un goccio d’alcol (giuro)
  • Ricordarmi i compleanni senza Fb
  • Mangiare tutto, ma un po’ meno
  • Cominciare a fare jogging
  • Portare al successo una fanzine
  • Diventare intelligenti
  • Costruire un asilo
  • Salvare l’Amazzonia
  • Diventare presidente degli Stati Russi
  • Leggere tutto Shakespeare
  • Rendere onesto un politico
  • Cagare da impiedi
  • Mordersi l’ombelico
  • Riciclare correttamente
  • Non rubare le saponette dagli Hotel
  • Cedere il posto agli anziani sul bus
  • Fare una lista di buoni propositi che sia sensata e realizzabile in proporzione alle proprie capacità e non alle prime belle cagate che mi vengono in mente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: