Editoriale #5 * Bilanciamenti

Capita talvolta, quando mi spingono, che cado.

È un cosa che non lascia spazio a molte alternative, se non: caprioleggiare con il corpo sul duro pavimento, con crik crok vari lungo la schiena, per apparire in piedi con un ‘tadaaaan!’ finale; aprire braccia e gambe e prendere il volo come un aquilone, metafora di sogni e infanzia. (Attenzione: quest’ultimo è possibile solo se si è all’aperto in una giornata ventosa e se si ha le fattezze di un petauro).

La domanda che vi pongo è: perché sono caduto?
‘Perché ti hanno spinto’, sarebbe la risposta più ovvia: ma perché cadere?
Vi prego di non credere a tutte quelle sciocchezze sulla gravità. Davvero dareste retta a uno che passa il tempo a oziare sotto i meli?

Si cade perché è umano cadere.
Ciò che ci porta giù è il senso di smarrimento. Si cade perché quando sei seduto su una certezza, e quella certezza non è più salda sotto il tuo sedere, ti stupisci e pensi “ma allora fino ad ora…?” o “e io che pensavo che…”. E si cade.

È vero che, dopo essere caduti, dopo esserci sporcati, possiamo fare dei lavaggi, cacciare tutto dentro a 3000 gradi, impostare nella modalità ‘Gran Risciacqui’ e farla centrifugare finché la lavatrice non arriva in Mongolia e tutto per poter cercare di togliere quell’alone di insicurezza che si è formato sotto l’ascella. Ma una volta al sole il dubbio rimane. Steso.Asciutto.

Penserete, bisogna solo stare attenti a non farsi spingere.
Eh, la fate facile voi a pensare che basti questo! Ma il problema – il vero problema – è che si cade anche se nessuno ci spinge. E allora non è più tanto “facile”.
Le domande spuntano così, dal nulla, e in quel momento vi accorgete che non ci sono sedie su cui sedersi. Solo corde per stendere, su cui rimanere, come si suol dire,
in equilibrio.

– Sbozzaleonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: